Come e cosa visitare in Valtellina

Chi non è stato in Valtellina, ci vada. E ci vada subito, prima che sia tardi. Non perché qui il paesaggio sia minacciato da pericoli più gravi e più imminenti di quelli da cui sono ormai minacciati i paesaggi di tutto il mondo. Ma perché si tratta di una bellezza così straordinaria e così incredibilmente intatta, che mi pare difficile possa durare ancora a lungo e che un caso qualunque, da un giorno all’altro, non la offuschi.
Mario Soldati

comincia così la piccola guida di Barbara Chiodi dove si parla di ScarpatettiArte
ebook

Natale di Quartiere

Il Convitto Nazionale G.Piazzi in collaborazione con l’associazione ScarpatettiArte presentano, Natale di Quartiere, Giovedì 15 dicembre, dalle ore 20,30 per le vie del quartiere Scarpatetti:

Mercatini di Natale con i prodotti artigianale realizzati dai ragazzi del Convitto.

Albero di Natale di Giuseppe Rocca.

Inaugurazione della Via Dell’Avvento.

Il presepe Ligneo di Scarpatetti.

Il concerto del coro di Natale composto dalle ragazze della sezione femminile del Convitto.

Ritratto d’artista

Durante la due giorni artistica

“Ritratto d’Artista”   come mi vedo?

a cura di Giorgio De Giorgi

“Concedersi a un autoritratto rende manifesta la gioia del vivere, o il dolore”

X. Showpendauer

Amica/o artista,

quest’anno ScarpatettiArte t’invita a lasciare una traccia visibile della tua presenza artistica nel quartiere più suggestivo di Sondrio, che arricchisce ormai la propria memoria storica d’innumerevoli passaggi d’autore in giorni (e notti) di mezza estate.

Vorremmo che la fugacità del passaggio si tramutasse per te in ispirazione e che ti lasciassi accompagnare dal fotografo Giorgio de Giorgi – esperto in ritratti e “memoria fotografica” vivente della nostra città – per realizzare un autoritratto a due voci, o se preferisci a quattro mani, nell’angolo di Scarpatetti a te più congeniale.

Ti chiediamo solo di metterti nelle sue mani quando passerà da te nel pomeriggio di domenica 17 luglio: basterà che tu abbia bene in mente la tua idea di te stesso e Giona (questo è il nome che meglio lo identifica) saprà ritrarre col suo obiettivo quel che di te esprime la tua immagine.

Se poi vorrai approfondire con lui la tematica dell’autoritratto (lo affascina molto, ma lui di autoritratti non se ne fa perchè la mattina, guardandosi allo specchio, vede solo John Cludy…), troverete senz’altro il modo di ragionarne sorseggiando un buon vino (o se sei astemia/o l’acqua di Scarpatetti è davvero ottima!), ma ben più importante è che l’immagine da te affidata all’interpretazione fotografica di Giona, assieme a quelle degli altri “autoritrartisti” di ScarpatettiArte 2011, sará successivamente esposta in una mostra a tema curata dall’autore.