Le foto del concorso Energie

I vincitori

I 60 artisti partecipanti al concorso : Energie! forme e sottoforme dell’energia sono stati giudicati dalla giuria composta da:
Marcello Abbiati, storico e critico d’arte
Marina Cotelli, assessore alla cultura del Comune di Sondrio
Alessandro Docci, artista
Letizia Greppi, restauratrice d’arte
Simona Viganò, giornalista

-1 premio di 1000 euro offerto da BANCA FINECO A: MATTIA TRABUCCHI OPERA: EnerGira
Motivazione: L’installazione viene premiata per la sua interattività, che richiede allo spettatore di farsi strumento generatore di energia e di sonorità. Il lavoro risente di un’impronta fortemente contemporanea dai tratti internazionali e di una consapevolezza pregevole in un artista giovane


-2 premio di 700 euro offerto da PERONI A : ELISA LECCHINI
Motivazione: Il delicato traforo evoca tanto le silouettes di settecentesca memoria, quanto il ricamo, eterna preghiera laica della donna operosa e paziente. La realizzazione accurata tratta in modo sintetico ed efficace il tema del concorso


– 3 premio di 300 euro offerto da TELERIE BALGERA a: PAOLO DI ROSA
Motivazione: L’inquadratura dall’alto della scena proietta lo spettatore dentro la tensione del ballo. Una notevole abilità pittorica traduce il senso dell’energia che si sprigiona dalla coppia di ballerini, senza cadere nella figurazione stereotipata.

MENZIONE SPECIALE – ANNA MOTTARELLA
Sull’ampia superficie pittorica la rappresentazione dell’energia, fedele ai canoni dell’espressionismo astratto, trova una soluzione compositiva e cromatica di grande efficacia.
MENZIONE SPECIALE FUORI CONCORSO – ALDO PECCEDI
Premiato per la bicicletta a legna
L’ideazione surreale e la realizzazione della complessa meccanica di questo veicolo, trasformato grazie all’insolito motore a legna, meritano senz’altro una menzione speciale, non foss’altro per l’allegria (o lo sberleffo dadaista?) dispensati lungo le strade di Scarpatetti.
Premi assegnati dal comitato:
per la fotografia: FABRIZIO CERIANI
In ricordo di Ferruccio Vanotti a PAMELA NAPOLETANO
In ricordo di Daniele Ligari a GIOVANNI PIRONDINI
411 votanti del pubblico hanno premiato PAOLO DI ROSA e GIORGIO SQUARCIA

La partecipazione

composizione del "Gudenz"Nonostante sabato mattina piovesse, si sono presentati 84 artisti su 90 iscritti, 15 nelle ultime ore di venerdì. 60 di questi hanno partecipato anche al concorso.
AGNELLI ETTORE
AMBROSETTI MARINA
BAGINI VIVIANA
BERNARDARA DANIELA
BESTETTI MARIDDA
BETTI LEONE
BOANO ELENA
BONINI GIANCARLO
BROGLIO GRETA
BRUNI ISABELLA
CABELLO CRISTINA
CERIANI FABRIZIO
CIRCOLO FOTOGRAFICO SONDRIO
CONFEGGI GIOVANNI
CORRADINI ARTURO
COSTA RAMPONI EMILIA
DE MASI SABATINO
DELLA SALE FRANCO
DI ROSA PAOLO
DI SPIRITO SAVERIO
ESPOSITO SARA
FIORENTI ELSA
FLEGAR BOZENA
FOGNINI CARMEN
FRASNELLI MARIA
GARBELLINI MANUELA
GENOVALI VALENTINA
GOTTI MARZIA
GUIDI NOBILE GLORIA
LAROSA NADIA
LECCHINI ELISA
LO IACONO GIUSEPPINA
LONGO BIAGIO
LUNARDON VLADIMIRO
MAESTRONI LUCA
MAPELLI ALDO
MARTUCCI RAFFAELLA
MATTAVELLI PIERO
MAUTONE GIUSEPPE
MENONNA VANIA
MERA
MESSA MARIAGRAZIA
MILANI MARINELLA
MISSARELLI EGIDIO
MOISER GIANLUCA
MORRIS PINA
MOSCATELLI RITA
MOTTARELLA ANNA
NAPOLETANO PAMELA
NATALI MAURIZIO
NDIAYE YOUSSONF
OREIRO MARIANO
PAGGI MONICA
PALLAZZOLI TECLA RAMONA
PATRONI DAVIDE
PECCEDI ALDO
PEROTTI GRETA
PIRONDINI GIOVANNI
POLIDORO MARIANO JAVIER
POSCHNER CLAUDIA
QUAGLIATA CARMELO
RICETTI ARMANDO
RIELLA FIORENZO
RIZZO ALESSANDRA
ROBUSTELLINI GIANNI
ROSSATTI ROBERTO
RUDINI SARA
RUINA ELIO
SALINI RICCARDO
SALVADORI STEFANIA
SQUARCIA GIORGIO
STARACE CARMEN
STAZZONELLI DARIO
TAVELLI DORA
TEMPRA ADRIANA
TRABUCCHI MATTIA
TRAVERSI MICHELA
TREMOLADA LUIGI
TRIMANI GIOVANNI
TRUSSONI IVANA
VALENTI ANDREA
VANOTTI MANUELA
ZECCA ASTRID
ZUGNONI SILVIA

L ́Orso ritorna

“L ́Orso”, un monologo a due (il Mauri e l ́Orso) già rappresentato a Tirano, si potrà incontrare a Sondrio in piazza Quadrivio, Domenica 17 Luglio alle ore 18.30 nel contesto di Scarpatetti Arte. Offrirà un testo significante, brioso sulla sua storia e su quella degli uomini che spesso, maldestramente, l ́hanno accompagnato. L ́Occidente, la cultura e l’uomo sono lo sfondo del mito raccontato e immaginato dal Mauri.

Maurizio Pini, autore del testo, interpreta la prima opera, prodotta con un gruppo di altri artisti che vogliono dare vita ad una intrapresa culturale, innovativa, che vuole dare alle alpi e ai luoghi in cui sono vissuti una visione ferina.

L ́Orso è anche un bel libro, autoprodotto con cura artigianale che potrete trovare sul posto. E poi sulla pagina Facebook per seguirne i movimenti e le capriole: https://www.facebook.com/orso.derive