La manifestazione

Cosa significa ScarpatettiArte e cosa si è proposto in questi anni. ScarpatettiArte è un “Manifesto” nato dalla tenace volontà di pochi ardimentosi che credevano possibile, e credono tutt’ora, creare vivibilità e visibilità culturale in un angolo di città bellissimo e poco conosciuto dagli stessi sondriesi. Scarpatetti e Arte, una simbiosi perfetta in un luogo unico, carico di fascino, suggestioni e atmosfere, altrove purtroppo irrimediabilmente scomparse. Portato avanti, con fatica e sacrificio, il progetto ha fatto i conti con un grande scetticismo, tante pacche sulle spalle e molto poco di economicamente concreto (vanno però citati con gratitudine quanti ci hanno dato fiducia e i pochi sponsor). Pare perciò miracoloso esser qui a dar vita nuovamente a questa manifestazione, che impegna chi organizza a cercare il giusto equilibrio di qualità e partecipazione per un evento che – non è da scordare – si svolge “en plein air” con tutti i risvolti che questo comporta. Per ottenere equilibrio e qualità è necessaria, anzi indispensabile, la collaborazione di artisti e amministratori e di quanti hanno a cuore la cultura, non solo quella paludata, quella “con il vestito buono”! Tutto ciò che crea cultura – anche e soprattutto dal basso in modo genuino e disinteressato – merita rispetto e valorizzazione… crediamo anche ScarpatettiArte.

Edizione 2016

La XIX edizione si svolgerà il 16 e 17 luglio 2016.

Novità

Vuoi iscriverti? Hai dubbi o domande? consulta le nostre FAQ

Iscrizione

Le iscrizioni alla manifestazione potranno essere effettuate compilando il modulo sul sito o quello allegato al bando .

I vincitori 2016

Written by Silvana on . Posted in 2016

I° PREMIO
SCHIAVO ROSSANA
Nelle sue opere si respirano gli echi di una pittura bianca e del silenzio. Pochi tratti di matita acquarellata sanno restituire l’atmosfera ovattata del Grande Nord. L’eleganza del gesto e la pulizia formale del disegno spiccano nel contesto generale con asciuttezza di tratti e per tecnica compositiva.
La giuria ritiene apprezzabile la creazione di una dimensione espositiva personale, che dialoga e nel contempo si nutre di eloquente introspezione solitaria. 
II° PREMIO
BONACINA ALESSIA
L’artista propone due originali scene teatrali di ispirazione modernista, riportandole alla contemporaneità attraverso l’uso della tecnica dello stencil, molto amata dal graffitismo. Il cartone viene utilizzato come supporto unico, sia per l’opera che per la cornice, che con ironia riprende gli intagli lignei. In questo modo il cartone, materiale solitamente di realizzazione delle scatole, diventa esso stesso scatola scenica, in un tutt’uno con l’opera.

III° PREMIO
FUMAGALLI GIANLUIGI
Con eterogeneità di esiti e stili, i lavori denotano impronta personale e padronanza di tecnica pittorica. 
Forte l’impatto visivo grazie alla giustapposizione di contrasti cromatici non scontati. Fresche e divertenti le opere dove l’artista unisce il segno grafico alla pittura.
MENZIONI SPECIALI
Lina Maffina 
La giovanissima artista denota una inaspettata consapevolezza dei mezzi tecnici, espressivi e compositivi.
La giuria intende, con questa menzione, incoraggiare l’artista a perseverare in questa passione con le medesime freschezza e soavità.
Albertini Maria Sole
Nella pluralità di autoritratti fotografici, sapientemente assoggettati a doppia esposizione, l’artista sa imprimere ritmo alla propria ricerca introspettiva. 
GIURIA
Marcello Abbiati (Storico e critico d’arte)
Giuseppe Buffoli (Artista)
Marina Cotelli (Assessore alla Cultura del Comune di Sondrio)
Franco Rabbiosi (Rappresentante di Scarpatetti)
Giovanni Rainoldi (Sociologo e Operatore culturale)
Silvia Papetti (Storica dell’arte)

Comunicato stampa

Written by Silvana on . Posted in 2016

XIX edizione di ScarpatettiArte E Anime di Scarpatetti.

Come ormai da tradizione torna ScarpatettiArte: la manifestazione d’arte che si svolge nell’omonima e suggestiva contrada di Sondrio e che quest’anno si terrà nelle giornate di sabato 16 e domenica 17 luglio.

Un evento amato e seguito da cittadini e non, che riconferma i suoi pilastri: oltre alla location, primo fra tutti il concorso grazie al quale i vincitori riceveranno un premio monetario (800 euro al primo classificato, 500 al secondo e 300 al terzo) e la possibilità di esporre con una personale, nel corso della edizione successiva, presso le sale del MVSA, Museo Valtellinese di Storia e Arte. E poi tanta arte, cultura, musica, spettacoli per bambini e una degustazione al buio, con la collaborazione dell’Unione Ciechi presso le cantine Marsetti.

“Organizzata dall’Associazione Culturale Scarpatetti e dal Comune di Sondrio, quest’anno festeggiamo la XIXa edizione di ScarpatettiArte: un evento che è davvero entrato nel cuore di cittadini e non – spiega Marina Cotelli, Assessore alla Cultura del Comune di Sondrio -. Grazie agli organizzatori e al loro impegno, la manifestazione ha saputo rinnovarsi e crescere e anche quest’anno, infatti, presenta, oltre alle immancabili conferme, tantissime novità”.

“Vogliamo ringraziare il Comune di Sondrio e tutti gli sponsor per il loro sostegno, senza il quale non potremmo crescere sempre di più – commenta Sandro Colombera, Presidente Associazione Culturale Scarpatetti -. ScarpatettiArte è una manifestazione che gode e si basa sulla vicinanza e sulla collaborazione delle persone: nasce dal popolo, dalla collaborazione con il Comune, dal collegamento con gli imprenditori locali, dal legame con gli artisti e, da quest’anno, anche con il Liceo Artistico”.

Prima grande novità, infatti, segno di quanto ScarpatettiArte sia ormai entrata nel cuore di tutti, riguarda la realizzazione della nuova locandina, alla quale ha collaborato la classe 3 AG del Liceo Artistico Nervi-Ferrari di Morbegno, coadiuvata dalla prof. Valentina Genovali. Ogni ragazzo ha presentato una sua proposta e tra tutte è stata scelta quella di Giulia Germani il cui lavoro rappresenterà l’immagine coordinata di questa edizione. Inoltre tutti i lavori verranno esposti a ScarpatettiArte.

Altra novità è il gemellaggio con AmbriaJazz: da una parte, infatti, verrà allestita a ScarpatettiArte un’esposizione di fotografie che illustrerà tutta la storia di AmbriaJazz, mentre uno dei vincitori di ScarpatettiArte porterà una sua opera al concerto che si terrà, sabato 16 luglio, presso l’area EdilBi.

ANIME DI SCARPATETTI

Infine il grande evento che precederà l’evento: “Nata in via quasi sperimentale l’anno scorso, viene riconfermata la mostra ‘Anime di Scarpatetti’ che permette ai vincitori dell’edizione precedente di esporre, con una personale, nelle prestigiose cantine del MVSA a Palazzo Sassi – continua Marina Cotelli -. Questo evento anticiperà ScarpatettiArte perché verrà inaugurato sabato 9 luglio alle ore 18.00”.

Alessandro Bellani (primo premio 2015), Nicole Da Porto (secondo premio 2015) e Raffaele Cornaggia (terzo premio 2015), dal 9 al 17 luglio esporranno le loro opere sotto il coordinamento di Anna Radaelli, curatrice della mostra. “‘Anime di Scarpatetti’, il cui titolo vuole segnare questo forte legame tra ScarpatettiArte e le persone e tra lo spazio pubblico e quello privato, è alla sua seconda edizione: un’iniziativa che per me è stata una scommessa e una bellissima opportunità, per la quale ringrazio l’Associazione il Comune – commenta la Curatrice -. L’arte di Scarpatetti parte dal popolo, per essere poi riconosciuta in uno spazio istituzionale nel quale tre artisti, molto diversi fra loro, esporranno una propria personale, in un percorso che sarà identitario della propria arte, ma anche capace di creare un filo logico grazie a dei temi portanti quali il cibo e il bianco e nero. Inoltre il gruppo di Non solo Lana, collettivo artigiano nato nelle sale della biblioteca Rajna e menzione speciale della giuria dello scorso anno a ScarpatettiArte, sarà ospite speciale della manifestazione, con un progetto che andrà a realizzare coperture all’uncinetto da posizionare in tre punti quali il corrimano della scala che porta nei sotterranei del Museo, la colonna del cortile interno al Museo e il tronco dell’albero visibile tra i due portali del museo” conclude Anna Radaelli.

“Un’iniziativa di ‘Yarn Bombing’, nuova forma di arte urbana, pacifica, ecologica, multicolore e molto femminile, che usa i fili di lana intrecciati con l’uncinetto (in esagoni che a propria volta richiamano il tema dell’arnia) per segnare i punti più significativi: la colonna e l’albero sono simboli del rapporto tra terra e spirito, mentre il corrimano anticipa l’ingresso verso lo spazio intimo e quasi segreto dei sotterranei del museo, dove si svolge la mostra. L’intervento è volto a riallacciare il legame tra l’arte nel museo e l’arte del popolo, prendendosi cura allo stesso tempo dello spazio pubblico e creando, ancora una volta, una bellissima simbiosi tra Scarpatetti e Sondrio. Ricordiamo, infine, che questo collettivo lavora anche in senso sociale perché vende alcune delle proprie opere per raccogliere fondi da investire in iniziative benefiche” conclude Marina Cotelli.

 

ANIME DI SCARPATETTI

Inaugurazione sabato 9 luglio alle 18.00

Aperta dal 9 al 17 luglio presso le cantine del MVSA-Palazzo Sassi

SCARPATETTIARTE

Sabato 16 luglio dalle ore 12.00 alle ore 24.00

Domenica 17 luglio dalle ore 11.00 alle ore 23.20

Premiazione degli artisti: domenica 17 luglio ore 21.00 presso Piazza Quadrivio

I Vincitori di ScarpatettiArte 2016